Rete ONU: partono da Napoli i caschi blu dell'usato!
Cerca:
CHI SONO
OPINIONI
CONTATTAMI
DOMANDE
ARGOMENTI
CHIUDI
Cerca:
Rete ONU: partono da Napoli i caschi blu dell'usato!
Domenica 27 Novembre 2011

rete onuE' nata, ufficialmente, la prima associazione tra tutti gli operatori nazionali del mondo dell'usato.

La nuova entità giuridica, battezzatta RETE ONU, si pone importanti obiettivi, il primo dei quali è una proposta di legge parlamentare per la promozione, il riordino e la regolamentazione delle attività degli operatori del riuso. E' accaduto a Napoli, il 22 novembre scorso: nella maestosità della loggia del Maschio Angioino, si è costituita formalmente la Rete Nazionale degli Operatori dell’Usato.

Purtroppo, negli ultimi anni, abbiamo assistito ad un processo di abrogazione e conseguente stratificazione di normative legislative che non tengono minimamente conto del valore storico, sociale ed economico di chi opera nel mondo del riutilizzo.

In pratica, in Italia, abbiamo una situazione assai precaria, basti pensare che Porta Portese, il mercato di piazza storico della capitale, la cui visita è consigliata da tutte le guide turistiche di Roma, con più di mille espositori domenicali è semplicemente abusivo, con frequenti disagi e situazioni di attrito. Non se la passano meglio  i mercatini dell'usato stanziali, in aree coperte e con orari da negozio, che ai fini fiscali e urbanistici sono considerati dei supermercati.

Questa situazione è semplicemente paradossale in particolar modo se si pensa che la Commissione Europea indica il riutilizzo e il riciclaggio tra i sei mercati guida per il futuro dell’Unione. In particolare è degna di nota la Comunicazione n. 571(2011) della Commissione Europea, non a caso intitolata "Tabella di marcia verso un’Europa efficiente nell'impiego delle risorse".

pdf
Scarica la Comunicazione n. 57 della Commissione Europea

In seno a rete ONU, i mercatini dell'usato in conto terzi sono ben rappresentati. Gianni Perbellini, presidente di Franchising Mercatino srl, ha infatti ottenuto anche il mio appoggio personale, a dimostrazione che si possono mettere da parte le questioni di principio per il bene comune.

Personalmente ho preferito assumere un ruolo tecnico, più confacente alle mie inclinazioni. Sono infatti stato nominato consulente tecnico legale di Rete ONU. Assieme al mio staff, in particolare con Pietro Amico, l'avvocato dei nostri network e Maurizio Villa, il nostro tecnico urbanista, lavoreremo sodo per ridurre il gap tra Italia ed Europa in merito a questo settore che rappresenta, da sempre, valori storici, economici e sociali. 

Scarica l'atto costitutivo di Rete ONU.

Scarica lo stauto di Rete ONU.

Scarica il verbale dell'assemblea nazionale Operatori Usato.




Imprenditori dell'usato

Per approfondire questa tematica puoi iscriverti al gruppo Facebook Imprenditori dell'usato. La tua partecipazione è gradita e l'iscrizione è gratuita.

Imprenditori dell'usato

Altri contenuti che potrebbero interessarti

Un nuovo direttivo per Rete Onu!
Giovedì 21 Giugno 2018
Dal mercatino dell’usato all’economia del riutilizzo
Giovedì 17 Marzo 2016
L'Italia del riutilizzo: verso un decreto legge
Mercoledì 26 Novembre 2014

I commenti